La bibliotecaria Ada Sacchi Simonetta e l'Associazione nazionale dei funzionari delle biblioteche e dei musei comunali e provinciali (1911-1931)


Abstract


L'articolo descrive la storia l'Associazione nazionale dei funzionari delle biblioteche  e dei musei comunali e provinciali, costituita nel 1911 su iniziativa della direttrice della biblioteca comunale di Mantova, Ada Sacchi Simonetta.
L'Associazione, presieduta prima dalla Sacchi poi da Albano Sorbelli e infine da Giuseppe Agnelli, si è posta all'attenzione della vita politica italiana con la diffusione del Memoriale per un organico e radicale assetto delle Biblioteche pubbliche comunali e provinciale e l'organizzazione di due congressi nazionali, a Padova nel 1925 e a Bologna nel 1928.
La presidente Ada Sacchi è particolarmente attiva nel portare all'attenzione dell'opinione pubblica e delle forze di governo sia la necessità di una politica di indirizzo bibliotecaria nazionale, sia le istanze dei bibliotecari comunali di carattere economico-professionale. Nel 1931 l'Associazione aderisce alla nascente Associazione dei bibliotecari italiani, unica organizzazione rappresentativa del complesso mondo delle biblioteche comunali e statali.

Full Text

PDF


NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aaib-4621




Creative Commons License
Questa rivista è pubblicata sotto la Licenza Creative Commons “Attribuzione – Non commerciale – Non opere derivate” .