RECENSIONI E SEGNALAZIONI

Manuale enciclopedico della bibliofilia.  Milano: Sylvestre Bonnard, 1997.  626 p.: ill.  ISBN 88-86842-01-5.  L. 380.000.

Le grandi opere enciclopediche possono risultare spesso indigeste per la mole che le contraddistingue e la diffusa genericità delle singole voci. Non è questo il caso. Il Manuale enciclopedico delle bibliofilia, con le sue 626 pagine elegantemente raccolte in una legatura tutta tela rossa, rappresenta una vasta miniera di utili e puntuali informazioni. Frutto del lavoro di équipe di ben 144 curatori, tutti specialisti del settore, l'opera condensa il sapere bibliologico orientato verso i più diversi e stimolanti ambiti. Tra Abaco e Zincografia corre intero l'universo del libro in quanto oggetto materiale sottoposto ad analisi dettagliata di ogni sua componente, ovvero come veicolo del pensiero, contenitore che si propone quale forma significante nella trasmissione delle idee. L'ampia pagina, strutturata su due colonne fitte ma nitide e ben leggibili, è arricchita da continue immagini in bianco/nero e colori, un bagaglio iconografico di assoluta utilità nell'illustrare fenomeni altrimenti poco chiari. Ogni singola voce, sviluppata in forma di microsaggio con tanto di essenziale bibliografia finale, si apre a una rete di continui rimandi incrociati, così da perimetrare suggerendo sempre nuovi motivi di approfondimento i diversi ambiti d'indagine. Impossibile entrare nel dettaglio delle singole schede, ma va sottolineato come in tutte, dalle più ovvie e immancabili alle meno scontate, si noti uno sforzo di sintesi, chiarezza e precisione nelle informazioni offerte: la lettura si fa addirittura godibile in quei frequenti momenti ove la materia offre il destro alla vena "creativa" dei singoli autori, così da fondere utilità e piacevolezza in armonico connubio. Il volume si offre dunque agli amanti dei libri, alle varie categorie di bibliofagi, bibliofobi, bibliomani o semplici appassionati, come strumento di rapida consultazione ma anche come storia da leggere, si è tentati di affermare, in continuum dall'inizio alla fine. Allegato al volume un utile Glossarietto dei termini più usati nei cataloghi librari francesi, inglesi e tedeschi apre le porte all'Europa unita, almeno nella terminologia canonica.

Fabio Massimo Bertolo, Università di Cassino